Il massaggio è da sempre considerato una tecnica di benessere psico-fisico, nonché una forma di terapia fisica, particolarmente diffusa per la relativa capacità di offrire benefici a mente e corpo. Per definizione è considerato un insieme di azioni ripetitive effettuate su diverse zone del corpo, al fine di alleviare dolori muscolari ed articolari, nonché di diminuire senso di fatica e tensione. Le tipologie di massaggio attualmente conosciute sono varie e numerose, così come le tecniche utilizzate a seconda della zona da trattare. Quella su cui ci andremo a concentrare in questo articolo è nota come massaggio a percussione e può essere effettuata sia manualmente che mediante l’utilizzo di massaggiatori elettrici come la pistola massaggiante.

Massaggio a percussione: benefici

Il messaggio a percussione, sia esso realizzato manualmente o mediante l’utilizzo di appositi dispositivi elettronici come la pistola massaggiante, è in grado di apportare una serie di benefici all’intero organismo. Vediamo di seguito di quali si tratta ed analizziamoli singolarmente.

  • Miglioramento della circolazione sanguigna e linfatica: il massaggio a percussione è in grado di dilatare i vasi sanguigni mediante una stimolazione dei ricettori nervosi situati in quel punto; in tal modo il flusso sanguigno scorre in maniera più fluida ed in linea generale la circolazione sanguigna e linfatica del corpo si attivano e funzionano a dovere.
  • Alleviamento del dolore: le percussioni generate manualmente o dalla pistola consentono ai vasi di dilatarsi, permettendogli quindi di apportare una quantità maggiore di ossigeno e di sostanze nutritive ai muscoli. In tal modo vi è un aiuto non indifferente nella rigenerazione dei tessuti, la quale si velocizza, migliora l’ampiezza di movimento ed allevia il dolore muscolare. Il vantaggio del massaggio a percussione è quello di offrire i risultati desiderati in un tempo relativamente minore rispetto al massaggio tradizionale.
  • Prevenzione e riabilitazione di infortuni: il massaggio a percussione è in grado non solo di migliorare la contrazione muscolare e di rafforzare i muscoli, bensì provvede anche ad alleviare lo stress presente nel corpo, rilassando i tessuti muscolari e prevenendo il rischio di infortuni. Anche la riabilitazione in caso di infortuni viene avvantaggiata dall’esecuzione del massaggio a percussione, in quanto ne velocizza la guarigione.
  • Eliminazione di crampi, contusioni ed acido lattico: come accennato già in precedenza, il massaggio a percussione è particolarmente apprezzato dagli atleti. Una delle ragioni risiede nella capacità del massaggio di favorire la rimozione dell’acido lattico, dei crampi e delle contusioni.
  • Depura e rigenera i tessuti muscolari: grazie al miglioramento del flusso sanguigno e linfatico l’ossigeno arriva molto più rapidamente ai muscoli ed in quantità certamente maggiori, così da permettere non solo una rigenerazione più veloce, ma anche un’espulsione volontaria delle tossine in eccesso.

Il massaggio a percussione è di aiuto anche a coloro che desiderano perdere peso, tonificare e rafforzare il proprio corpo, in quanto consente ai muscoli ed all’intero organismo di rilassarsi e riposarsi a sufficienza, soprattutto al seguito di esercizi ed attività fisica. Il recupero dei tessuti è di fondamentale importanza in tal senso, in quanto prima di ricominciare una nuova sessione di allenamento permette di accrescere la probabilità di evitare un qualunque possibile infortunio o lesione, sia essa temporanea o permanente.

Massaggio a percussione: cos’è e come funziona

Il massaggio a percussione è una pratica di benessere effettuata mediante l’utilizzo di un apposito strumento: la pistola massaggiante. Essa è impiegata per eseguire diverse tipologie di massaggio ed è in grado di apportare una serie di benefici all’organismo, sia dal punto di vista fisico che mentale. In particolare è apprezzata soprattutto dagli atleti, in quanto capace di rilassare i muscoli al seguito di un’intensa attività fisica e di donare sollievo a tutte le articolazioni.

Sommariamente possiamo affermare che la pistola per massaggio a percussione è un dispositivo elettrico capace di agire sui muscoli – sino a penetrare nei tessuti molli – grazie agli impulsi rapidi ed intensi che è in grado di offrire. Le percussioni effettuate dalle testine sono in grado di attivare la circolazione sanguigna e di aumentarne il relativo flusso, così da riparare e rigenerare i tessuti, aumentare il raggio di movimento ed alleviare il dolore. A proposito di ciò è possibile dedurre e confermare che la pistola massaggiante sia perfettamente in grado di eguagliare il massaggio tradizionale, col vantaggio di effettuarlo in maniera più rapida e profonda.

massaggi a percussione

Tuttavia, sebbene sia utilizzato prevalentemente dagli atleti, il dispositivo per massaggi a percussione è apprezzato da chiunque desideri alleviare e curare dolori muscolari, dolori alla schiena, alle spalle, eliminare vari inestetismi come la cellulite o semplicemente godersi il piacere di un massaggio rilassante e rinvigorente. La pistola massaggiante permette anche di sciogliere i nodi muscolari causati dalla tensione e di conseguenza di alleviare lo stress fisico, che sia al seguito di un allenamento o meno.

Tipologie di massaggio a percussione manuale

Il massaggio a percussione realizzato manualmente viene definito come una percussione ritmica e ripetuta effettuata con la punta delle dita nei punti che lo necessitano. Tuttavia i modi per eseguirlo sono vari e si differenziano a seconda del posizionamento della mano sul corpo. Vediamo di seguito i principali.

  • Cupping o coppettatura: si tratta di una tecnica eseguita posizionando le mani chiuse a forma di coppa sulla parte interessata, alternando la pressione esercitata dal palmo della mano con l’estensione dei polsi e la flessione del braccio. Il massaggio effettuato con questa tecnica è leggero e rapido ed ha lo scopo di stimolare i tessuti e rilassare i muscoli.
  • Hacking: questa tecnica di massaggio a percussione manuale ha le stesse funzioni della precedente, ma per essere eseguita richiede l’utilizzo del bordo della mano. Anche in questo caso il massaggio viene eseguito mediante dei colpetti rapidi e precisi effettuati sulla zona interessata.
  • Beating: si tratta di una tipologia di massaggio molto conosciuta, realizzata mediante il posizionamento del pugno chiuso sull’area desiderata e picchiettando ripetutamente in quel punto, sino ad ottenere sollievo e benessere.
  • Plucking: questa tecnica di massaggio a percussione prevede l’utilizzo unico dei pollici delle mani, i quali tirano la pelle situata nei punti dolenti verso l’alto.